È morto Stefano #DelleChiaie, accusato di concorso esterno nella strage di #Bologna – #terror #gladio

Aveva 83 anni. Latitante fino al 1997, era stato arrestato a Caracas. Nei processi per l’attentato alla stazione del 1980 e per quello di piazza Fontana è stato assolto per insufficienza di prove. Viveva a Roma dove animava il dibattito della destra estrema. Stefano Delle Chiaie, accusato di concorso in strage nell’attentato di Bologna, esponente della destra radicale e della destra spiritualista in seno al Movimento Sociale Italiano e fondatore di Avanguardia Nazionale, è morto la notte scorsa presso l’ospedale Vannini. Nato a Caserta nel 1936 per anni, pur di sfuggire alla Giustizia italiana, ha vissuto da latitante dal 25 luglio del 1970, giorno in cui era stato chiamato a testimoniare sul ruolo di Mario Merlino nella strage di piazza Fontana, fino al 27 marzo del 1997 quando venne catturato a Caracas dalla Polizia italiana. (…) Ricercato per anni, latitante in Sud America per sfuggire alla giustizia italiana Stefano Delle Chiaie è stato collaboratore, con il boia di Lione Klaus Barbie, della dittatura boliviana negli anni ’80: un gruppo che ha seminato morte e terrore. Una volta tornato in Italia nel 1997, estradato dal Venezuela, Stefano delle Chiaie nel 1991, grazie alla concessione del Comune di Roma, ha aperto una sede tv di Avanguardia Nazionale.

via repubblica: È morto Stefano Delle Chiaie, accusato di concorso esterno nella strage di Bologna

siehe auch: Neo-fascist Stefano Delle Chiaie dead at 82. Stefano Delle Chiaie, neo-fascist and former fugitive implicated in the 1980 Bologna massacre that killed 85 people, has died overnight in Rome’s Vannini hospital aged 82, local sources said on Tuesday. The founder of neo-fascist group, the National Vanguard, Delle Chiaie is believed to have played a significant role in Italy’s ‘anni di piombo’ (literally, Years of Lead), a period of violent turmoil beginning in the late 1960s and ending in the late 1980s, marked by a wave of both left and right-wing terrorism. Born in Caserta in 1936, Chiaie joined the Italian Social Movement, a neo-fascist political party, at the age of 14. A few years later he abandoned the group and together with Pino Rauti founded the New Order Scholarship Centre, an Italian far right extra-parliamentary organisation. In 1962, he left Rauti to establish his own break away neo-fascist group, the National Vanguard, with the aim of restoring fascism. The group was considered responsible for a series of bomb attacks in Italy in 1969. In the same year, Delle Chiaie, who was called at the inquest into Milan’s Piazza Fontana bombing, fled to Spain shortly before he was due to testify.

Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *